Dopo aver utilizzato per un paio di mesi questo nuovo acquisto, mi sento finalmente pronto per fare una recensione approfondita di questo slider motorizzato, il Digislider 2 Axis Auto-Pan. Questo slider motorizzato, considerate le caratteristiche e il peso, è sicuramente uno fra i più economici in rete, specialmente se si considera di acquistarlo tramite Aliexpress.

Costruzione

La qualità costruttiva di questo nuovo Slider è decisamente ottima: è realizzato in lega e fibra di carbonio, le viti sono tutte in acciaio, e il suo peso complessivo è davvero molto ridotto, circa 2kg per la versione da 80cm e 2,4 per la versione da 120cm. È molto economico per l’ingegnoso sistema meccanico di auto-pan, ovvero rotazione orizzontale automatica, che nel caso di molti altri slider è gestita con un secondo motore.

Piedini e fori filettati  per il treppiede.

I piedini integrati nel Digislider 2 Axis Auto-Pan sono davvero molto comodi se utilizzati anche su un piano sconnesso, e hanno la possibilità di essere aggiustati di circa 4cm ciascuno, per facilitarne la messa in piano.

_mg_9801

Particolare delle gambe, e della vite centrale per la barra del panning.

Se avete in mente di utilizzarlo in posizione più elevata rispetto al terreno, una soluzione molto comoda è l’utilizzo di uno o più treppiedi, oppure di un treppiede e altri supporti per evitare vibrazioni durante le riprese. La soluzione migliore è sicuramente avere due treppiedi agganciati al sistema, uno per ogni estremità, ma se non avete la fortuna di averne due, o semplicemente volete portare con voi poco peso, ci sono tre alternative:

– cavalletto in centro e bacchette da trekking alle estremità;
– cavalletto in centro e un cordino per mantenere in tensione le estremità;
– cavalletto su una delle estremità e l’altra poggiata in terra;

Questo perché essendo molto leggero tende a vibrare (e oscillare) davvero molto quando la fotocamera si trova vicino ad una delle estremità, specialmente durante una sequenza di timelapse, quando lo slider fa dei piccoli movimenti e poi si ferma di colpo.

Personalmente uso quasi sempre le bacchette da trekking, ma anche un cordino o un po’ di spago legato al treppiede per tenere in tensione lo slider può ridurre notevolmente le vibrazioni, anche se credetemi, non completamente.

Unità centrale e controllo del movimento panning.

Il Digislider 2 axis auto-pan, è dotato di un sistema per far ruotare la fotocamera su se stessa, per creare un movimento chiamato Panning (Video Panning).  Questo funziona sia per muoversi continuando a fissare un soggetto centrale (modalità Target),  sia per spaziare lateralmente (modalità Landscape).

targhetpan

Funzione Target

Il controllo del Pan è completamente manuale, ed è davvero molto intuitivo e semplice da sistemare. Si tratta di un asta interna che fissata alle due estremità, fa scorrere un perno che permette alla testa rotante dell’unità centrale di girare. In base a come viene sistemata l’asta si avranno i due diversi effetti (guardate la Gif in basso).

landgif

Funzione Landscape

 

Per impostare il movimento dell’unità centrale vi basterà portare la fotocamera verso una delle due estremità, allentare i due vitoni della barra e muovere l’asta interna per decidere la composizione. Dopo aver fatto lo stesso anche dall’altra parte siete pronti per far partire il video o il timelapse!

Settaggio del movimento orizzontale.

Settaggio del movimento orizzontale.

Batteria e Controller

La fattura della batteria purtroppo sa un po’ troppo da Made in China, ma svolge il suo mestiere. Ci impiega eternità a caricarsi perché il caricabatterie penso che esegua una carica molto lenta per evitare di rovinarla, inoltre la fine della carica non è automatica e il caricabatterie da solo un segnale visivo. Quella che mi hanno inviato è da 2700mah, e ad oggi non sono mai riuscito a scaricarla nemmeno in una sessione timelapse da più di due ore.

_mg_9816

Rispettivamente il controller e la batteria.

Premetto che ora c’è un nuovo controller all’interno del kit del Digislider 2 Axis Auto-Pan, che svolge le stesse funzioni, ma ha anche la possibilità di impostare la velocità di spostamento durante la sessione timelapse.

Il Controller invece mi è sembrato molto home-made, fatto in casa insomma, come potete notare l’estetica non è molto curata. Ogni tanto, quando utilizzo la funzione Video, non sempre la velocità impostata è sempre costante a livello percentuale. Questo non vuol dire che non è fluido, ma solo che ogni tanto va più o meno veloce con lo stesso settaggio di velocità, velocità che mantiene per tutta la corsa.

Lascia un commento.